11/06/2008

Gatto nero

Posted in superstizione at 2:59 PM by S.

Una settimana fa un gatto nero mi ha attraversato la strada mentre procedevo ignara verso casa dopo una giornata spossante al lavoro. Ieri ne ho visto un altro…Pensavo fosse passato il periodo in cui incrociavo sempre gatti neri quasi il destino tentasse di mandarmi un messaggio, che per inciso non ho mai ricevuto. Comunque ieri sono scesa dall’auto dato che ero in un parcheggio e non in corsa verso la meta serale. L’ho guardato in silenzio e lui ha ricambiato il mio sguardo. Gli occhi verdi brillanti risultavano ancora più sprezzanti grazie alla luce del sole che ogni tanto faceva capolino tra una nuvola e l’altra e rendeva il contrasto col pelo nerissimo e lucente ancora maggiore, quasi ad esaltare la maestà dei suoi movimenti che è tipica soprattutto dei gatti neri. Sarà per la loro similitudine alle pantere, sarà per l’aria arrogante con cui si muovono leggiadri tra l’erba o tra le macchine ferme, quasi incuranti di ciò che succede intorno a loro.

Come è possibile che molte persone perdono ogni briciolo di razionalità e di coerenza nel momento in cui vedono con la coda dell’occhio un gatto nero? Forse non sanno che in molti paesi è associato ad una condizione fortunata ed è considerato un animale prestigioso e fiabesco o forse è una delle poche cose irrazionali e un po’ fuori dal comune che è concessa in una vita dettata da regole, prassi, normalità che spesso ci imprigiona.

E’ un po’ come il concetto che Pirandello in “la carriola” e se tu ti vedi vivere e trovi nel credere al gatto nero una via di fuga…allora continuate a fermarvi se un “nerone” vi attraversa, aspettando che qualche disgraziato passi prima di voi e si becchi lui la sfortuna.

Advertisements

1 Comment »

  1. Sephora said,

    Io e mio marito viviamo con un gatto nero che si chiama Nerone.
    E’ bellissimo e monellissimo ma anche molto affettuoso, ed è un compagno e un amico per noi. Io penso che i gatti neri abbiano un fascino tutto loro, dato da quel misto di vivacità e birbanteria che li contraddistingue e dal meraviglioso contrasto del nero con i loro occhi brillanti. E sì, a volte ti guardano un po’ come dire “mbhé, che vuoi?”, ma forse è solo la loro aria sorniona…


Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: