31/03/2009

Intervista

Posted in Life tagged , , at 9:06 PM by S.

http://www.facebook.com/l.php?u=http://viaggi-lowcost.blogspot.com%2F2009%2F03%2Fsilvia-alla-boston-university-school-of.html

 

http://viaggi-lowcost.blogspot.com/2009/03/silvia-alla-boston-university-school-of.html

Advertisements

23/03/2009

Mexican attitude

Posted in Life tagged , , , at 7:49 PM by S.

Ho imparato il vizio dell’ozio. Diciamo che un altro vizio alla linga lista che mi porto come fardello giornaliero proprio non mi ci voleva. E poi…io e l’ozio siamo..o meglio..eravamo in due mondi paralleli…

Eppure questi due mondi si sono incontrati. Io che non mi fermavo mai, che andavo in paranoia quando non avevo nulla da fare e che piu avevo meglio stavo…proprio io che odiavo anche solo il pensiero …ho imparato che non solo l’ozio e’ un privilegio, ma anche un’arte. Ma una volta che si impara e si apprezza, come si ritorna ad essere cio’ che si era prima? E’ possible riuscire a scindere di nuovo questi due mondi?

Io non lo so ancora. Il Messico mi ha cambiata, mi ha fatto conoscere un lato di me che ancora non conoscevo, un lato che ho imparato a conoscere ed amare, forse anche piu’ di quello di prima. Il mondo ha cambiato colori, piu’ brillanti, luccicanti, vividi. E’ come se prima fossi miope (tecnicamente e praticamente lo ero e lo sono) e poi improvvisamente un paio di occhialoni gigantic da clown ti vengono messi sul naso e scopri che effettivamente puoi soffermarti a respirare l’aria profumata, a sentire le persone, i suoni che ti circondano. Impari che la fretta non e’ mai una buona consigliera e che il mondo, a volte, vissuto con calma…ne vale la pena.

img_2314

img_2321

img_2333

Regole da sapere per sopravvivere in un MBA in USA (fino primo anno)

Posted in MBA tagged , , , at 1:41 PM by S.

1. Dormire e’ una perdita di tempo
2. Mangiare e’ una perdita di tempo ma devi farlo se non vuoi morire.
3. Vita privata? Cosa significa?
4. La lavanderia tra le 3 e le 4 di mattina e’ ideale per essere efficiente e risparmiare tempo.
5. Andare in bagno e’ una perdita di tempo.
6. Esiste lo shampoo secco per cani per lavarsi i capelli e puo’ essere utilizzato durante la pausa tra una lezione e l’altra.
7. Palestra non ne hai bisogno. E’ una perdita di tempo e dato che non mangi e non dormi sarai uno scheletro vivente.
8. Raccomandazioni, raccomandazioni, raccomandazioni…
9. Quando pensi di aver toccato il fondo e di non avere piu tempo materiale per fare le cose…te ne aggiungeranno sicuramente ancora…
10. Non ti stupire se alla lezione di statistica devi passare piu di mezzora a contare le gocce di cioccolata presenti in una confezione di biscotti…
11. Se per strada incontri tizi che girano con il trombone sulle spalle…e’ normale…
12. Non c’e’ nulla che una pizza extra large e una birra non possano curare
13. Diventare familiari con la parola “minchioni” perche se ne incontreranno molti….
14. Programmare le malattie
15. Tenere a portata di mano: polase, supradyn, vitamine, aspirine, antidolorifici, difese immunitarie, qualunque tipo di pillola
16. Il caffe’ sostituira’ il tuo sangue
17. Feste americane private=gente ubriaca vestita in modo strambo che tira palline da ping pong dentro bicchieri
18. Se non ti piace la birra sei fritto
19. I mobili dell’ikea montateveli da soli perche se chiedete a qualcuno avete un’alta probabilita’ che ve li monti al contrario…
20. Gli MBA sono istituiti per decimare la popolazione e comapttere cosi il sovraffollamento umano sulla terra. se sopravvivi sei un eletto
21. Ricordarsi che se si e’ stanchi e si beve alcol…poi la stanchezza cresce esponenzialmente…e anche la sbornia….
22. Sentirsi 1 Standar Deviation fuori dall’average e’ normale…
23. L’MBA serve a questo…….networking mentre fai multitasking
24. “LIFE IS GOOD”…assuming you have one….
25. MAI e poi MAi slogarsi una caviglia in prossimita’ di eventi accademici perche andare vestita pseudo elegante con le scarpe ginniche e tutore e’ decisamente fuori moda
26. se lanci un SOS per un caso di mareting da cui non riesci ad uscire e una flotta di indiani, cinesi e olandesi ti invade la casa…e’ normale…
27. life is good
28. se la vita era gia’ complicata prima..ora lo e’ all’ennesima potenza…e puo’ sempre peggiorare..
29. se come unica aoluzione ad un caso di marketing trovi di assoldare delle “signorine” per convincere il capo supremo a ridarti degli incentivi che ti ha tolto…beh…molto probabilmente sei sulla strada sbagliata e la soluzione giusta si trova altrove….:-)
30. se ti ritrovi a cercare su you tube la canzone “un buon non compleanno” di Alice nel Paese delle Meraviglie e a ridere come una pazza alle 2 della mattina…e’ ora di andare a letto…
31. Se si inizia a ridere senza alcun motivo…e si continua per 15 minuti buoni…e’ normale: si chiama esaurimento da MBA
32. dato che all’inizio ti dissero: “programmati le malattie”, e’ inutile poi arrabbiarsi se le vacanze di natale le passi a letto con la febbre e tutte le altre malattie fisiche e mentali che hai schivato per un intero semestre.
33. il ritorno a studiare e’ sempre traumatico…ma chiederti chi diavolo te lo ha fatto fare non e’ assolutamente utile e risolvere il dilemma
34. se dopo il corso di Law and Ethics, molto ineticamente vorresti denunciare tutti per motivi futilissimi…sappi che passa non appena inizia il corso di Information Technology
35. Dopo aver sopravvissuto il primo semestre…durante il secondo certamente non ti scandalizzi se il prof di IS fa il verso della rana davanti a 150 persone con tanto di microfono in mano.
36. Impari a vedere il mondo dal punto di vista dei cani sotto addestramento: per ogni risposta giusta il professore ti tira un cioccolatino o dolcetto che sia…sperando non sbagli mira…
37. continua a ripeterti che da domani vai in palestra…puo’ sempre succedere che prima o poi ti convincerai…che non accadra’ mai.
38. Per i momenti di depressione…:

http://www.youtube.com/watch?v=60og9gwKh1o
39. Boia chi molla
40. Se si e’ convinti che 78+80=35 e si e’ costretti a fare il calcolo con la calcolatrice per rendersi conto che e’ sbagliato…e’ TUTTO sotto controllo
41. La ricerca dell’inernship e’ un casino….prima non  lo trovi, poi ne trovi piu di uno ma col timing sbagliato…poi non sai piu cosa fare e poi tiri la monetina…sperando che la fortuna soprassi Murphy..
42. CINTAX has determined that you are a Nonresident Alien for the 2007 Tax Year.E per determinare cio’ si sono dovute applicare tutte le regole statistiche imparate durante il primo semestre per rispondere alle loro domande…
43. Si arrivera’ ad un punto in cui si cerchera’ di mangiare piu velocemente, andare in bagno meno frequentemente, correre a casa invece che camminare lentamente, fare la lavanderia meno frequentemente e tutto per risparmiare tempo e occuparlo in modo da riuscire a fare tutto senza rinunciare ad almeno 4 ore di sonno.
44. http://www.youtube.com/watch?v=8Vx1BTBhg4c
45. http://www.youtube.com/watch?v=nX8pqHy5OVc&feature=related
46. Murphy vince sempre. Non tentarci nemmeno di batterlo…
47. E’ praticamente normale vedere gente che con la sigaretta in una mano e il cellulare nell’altro riesce a salire in bicicletta e avventurarsi in mezzo al traffico rimanendo illeso…
48. Se si sopravvive al secondo semestre, l’internship sara’ uno scherzo
49. Si comincia a capire come ci si sente ad essere investiti da un treno
50.http://www.youtube.com/watch?v=kBziW9qQvsc
51. Se si vedono 2 seduti tranquillamente ad un tavolo da cucina con tanto di sedie, ma in mezzo al marciapiede….e’ perfettamente normale…o si deve assumere subito degli zuccheri…
52. Meglio prepararsi per tempo cosi’ i 2 giorni prima dei Finals invece che panicare…si guarda una intera serie di Friends e si ride delle disgrazie altrui, dimenticandosi per un momento delle proprie
53. 2 valigie da 23 Kg….ma non sta ne in cielo ne in terra: 3 mesi di internship necessitano tutto il guardaroba estivo e qualche altra cosina personale….
54. Esami open notes, open books dovrebbero fare molta piu paura di quello che fanno in realta’….perche’ vuol dire che con libri e quaderni non si e’ capaci di risolvere proprio nulla…
55. …to be continued
 
 
 

 

22/03/2009

Licenziare per gioco

Posted in Life tagged , , , at 11:25 PM by S.

Ogni commento sarebbe superfluo ma provate per … vedere…

Un nuovo videogioco e’ stato lanciato in collaborazione con la NYU per spiegare in modo semplice e usando un linguaggio che tutti capiscono le dinamiche che regolano il mondo del business e del mercato in tempo di crisi, ma non solo..capture2

Divertente ma fa anche riflettere…

Non aggiungo altro per non rovinarvi la sorpresa..

 http://www.tiltfactor.org/layoff/play.html

21/03/2009

Hanno falsato il Parmigiano!

Posted in Life tagged , , , at 10:59 PM by S.

Che gli americani non avessero propensione per il buon cibo questo si sapeva, che arrivassero anche a premiare il cattivo gusto, questo e’ senza dubbio un fatto da lasciar di stucco.

Apro il giornale online stamattina ancora tutta assonnata e mi scappa l’occhio su un titolo, clicco titubante e mi compare limpido e chiaro a grandi lettere il seguente titolo: Il falso parmigiano americano premiato come miglior formaggio degli Stati Uniti”.untitled

Pensavo che l’idiozia non fosse pubblicamente premiata, ne pubblicizzata e invece questa e’ la riprova. Avevo gia’ provato sulla mia pelle l’esistenza di questi formaggi ‘fake’: avevo ordinato una volta, povera ingenua, una caprese. E cosa mi si presenta davanti? Un piatto con un pomodoro insapore e rosso fuoco tagliato selvaggiamente a fette e un formaggio che a me pareva piu’ scamorza che mozzarella. Vabbe’…tornando a  noi…il vincitore del premio  come miglior formaggio degli Stati Uniti nel campionato Usa 2009 si chiama ‘Sarvecchio’ ed e’ prodotto nel Wisconsin da una azienda cosi’ americana che fa ‘Sartori Food Corporation’ di nome e che ha acquisito da poco  questo magnifico ‘aged parmesan-style cheese’.

(Ah…Sarvecchio e’ l’adattamento americano del vero nome originale  ‘ Stravecchio ‘  J !)capture1

Ma la domanda che sorge spontanea e’:” perche’ invece che premiare un formaggio che e’ simil un altro formaggio, non danno un nome originale e unico e almeno premiano l’originalita’ del nome senza impoverire la fama di noi poveri italiani che siamo cosi tanto legati alle nostre tradizioni e ai nostri sapori e che ogni volta che andiamo all’estero rimpiangiamo la pasta al pomodoro di mamma?

Ma questo e’ ovviamente solo il minimo dei problemi: se gli americani pensano che il loro simil-parmigiano sia quello originale, se pensano lo stesso della loro simil-mozzarella…chi va poi a comprare quella buona e originale che senza dubbio costa di piu’ ma che ha il sapore genuino e fresco che tanto amiamo noi italiani? E poi si guarda la percentuale delle importazioni e ci si rende conto che non solo il Made in Italy (inteso come moda) e’ in pericolo, ma anche e soprattutto la gastronomia italiana subisce duri colpi e poterbbe invece avere un potenziale enorme in un mercato come quello americano, che seppur ignorante, ha una specie di venerazione per tutto cio’ che rappresenta l’Italia.

  

SarVecchio Parmesan is a recognized leader.

  1. US Championship Cheese Contest 2007 – First Place
  2. American Cheese Society 2007 – Gold Medal
  3. London World Cheese Awards 2006 – Gold Medal: Best US Cow’s Milk Cheese
  4. World Dairy Expo 2005 – First Place

20/03/2009

Style matters

Posted in Life tagged , , , , , , , , at 2:56 PM by S.

Ieri al ‘Foundation Lounge’ in Kenmore (Boston) si e’ tenuto l’ evento “Style Matters: Spring Silhouettes Fashion Show”, celebrazione del fashion, della moda, e dello stile. Ideato da piu’ di 4 mesi e pianificato con cura fin nei minimi dettagli, lo show si e’ finalmente mostrato in tutto il suo splendore, avendo tra gli invitati principalmente alunni della Boston University, “significant others” e persino professori che erano segregati nella zona VIP del locale, oltre a qualche “forestiero” che aveva sentito l’eco dell’evento e che, incuriosito, aveva deciso di partecipare.n50217794123_8195

I primi invitati hanno cominciato ad arrivare un po’ prima dell’inizio ufficiale (8pm) ma gia’ dopo poco il locale cominciava ad animarsi e l’eccitazione dell’evento cominciava a farsi sentire e a trasmettersi di invitato in invitato. Forse erano i 4 drink super alcolici intitolati e dedicati all’ideatrice dell’evento, o semplicemente il tasso alcolico che aumentava di minuto in minuto, ma piano piano il locale fremeva in attesa del tanto pubblicizzato fashion show. E finalmente e’ arrivato. 6 modelle giovanissime addobbate per l’occasione dalle titolari di negozi locali sfilavano sul percorso predefinito sfoggiando vestiti colorati e lussuosi e calzature improbabili abbinate alle borse lucide e alla moda. Le capigliature erano tenute in forma da una quantita’ spropositata di lacca e il make up era pensato per far risaltare l’eccezzionalita’ della sfilata.

Io ero nel retroscena a fare in modo che l’ascensore che era parte del percorso delle modelle si aprisse nel momento giusto, contenesse il giusto numero di ragazze e si chiudesse in velocita’, portandole al piano superiore dove avrebbero ripreso il percorso espositivo. L’eccitazione e la frenesia che si respira nel retro di una sfilata (per quanto casereccia e studentesca) e’ a dir poco fantastica. Le scarpe lanciate alla rinfusa, le cerniere che si incastrano nel tentativo di liberarsi dei vestiti per impossessarsi dei nuovi, le torri di capelli che si afflosciano nel mentre che si divincolano per entrare nei vestiti di qualche taglia piu’ piccoli…

Insomma… e’ bello vederle le sfilate seduti in platea, ma altrettanto divertente assisterle e parteciparvi nel retroscena!

19/03/2009

McDonalds

Posted in Life tagged , at 1:53 AM by S.

Durante lo spring break mi e’ capitato di essere a Milano in Galleria e stavo passeggiando ammirando i negozi che trasudavano prodotti lussuosi e preziosi ma vuoti di clienti che preferivano assaporare le vuote tasche al sole primaverile che ha rallegrato tutte le mie giornate in Italia.img_2589

La mia attenzione e’ stata pero’ attirata dall’unico locale dove la gente fremeva per entrare: Mc Donalds. Sono entrata incuriosita dalla facciata cosi’ “non McDonalds” e sono rimasta pietrificata nel vedere un ‘environment’ che assomigliava molto a Starbucks, un’accoglienza calorosa, un arredamento grazioso e in un modo elegante e quasi sofisticato, una pulizia e una scelta culinaria che non ricordava certamente il classico McDonalds…incredibile ma vero…McDonalds si adatta, cambia, migliora, cosa ci dovremo aspettare ancora?

18/03/2009

St.Patrick day

Posted in Life tagged at 1:53 AM by S.

Oggi, 17 Marzo e’ il giorno di S.Patrizio e in tutte le citta’ si celebra questo giorno di festa con numerosi rituali e tradizioni: partecipare alla parata (che si e’ tenuta il week end passato), vestirsi rigorosamente di verde (e i piu’ audaci anche dipingendosi trifogli colorati sul viso) e bere galloni di Guinness (per I piu’ spericolati il Whisky)! 
La citta’ di Boston non e’ stata certamente da meno; fiera di essere la prima citta’ Americana ad accogliere la Parata nel lontano 1737, sente particolarmente viva questa tradizione e le strade e i negozi nell’ultima settimana erano innondati da un mare di colore verde.flag
Il Saint Patrick day e’ ormai celebrato da tutti, irlandesi e non, ma rimane principalmente una giornata religiosa soprattutto in Irlanda, dove lo e’ da piu’ di mille anni e vede le due parti: cattolica e protestante, unite nei festeggiamenti. Questa festa ha infatti le sue origini come festivita’ religiosa nel lontano 1903, mentre la prima parata si tenne proprio a Dublino nel 1903, rivista poi dal Ministro della difesa Desmond Fitzgerald.sum
Solamente a meta’ degli anni 90 il governo irlandese ha ‘espatriato’ il giorno di S.Patrizio in tutto il mondo, diffondendo cosi’ la conoscenza sull’ Irlanda e sulla sua cultura grazie al primo Festival il 17 Marzo 1996.
Da allora ogni anno piu’ di tre milioni di persone ballano e cantano a suon di musica irlandese per le strade delle citta’, guardando le processioni che durano per ben oltre le 5 ore!
Boston, Chicago, Philadelphia e Savannah celebrano il giorno di S.Patrizio con parate a cui vi parteipano tra le 10.000 e le 20.000 persone.
Se il prossimo anno avete voglia di partecipare e sfilare in prima linea vestiti di verde e portando trifogli come trofeo…ecco qui un link utile..
http://www.st-patricks-day.com/st_patricks_day_parades_home.asp

17/03/2009

Junk emails

Posted in Life tagged at 6:39 PM by S.

Ok. La mia casella di posta e’ perennemente obiettivo di emails per viagra (?!), offerte speciali di scarpe (ok ci sta), di cosmesi (ammetto che ho un debole per la cosmesi in generale), offerte da parte dei negozi che frequento piu’ o meno assiduamente da quando sono qui a Boston e un sacco di newsletters sui viaggi, compagnie aeree, finanza, riviste varie a cui mi sono iscritta pensando di avere la voglia e il tempo di leggere (ma quando mai). Non parliamo poi delle newsletters sui lavori. Ricevo giornalmente quelle di Monster per l’Europa (Francia e Inghilterra), bisettimanalmente quelle per l’Italia, una volta quando capita quelle per gli USA. Poi ho quelle dei siti specifici per ogni paese, che magari non si sa mai che qualcuno per sbaglio mi risponda e mi ofra pure un lavoro (mai successo).!

Ma oggi….

capture

Certo che la gente fa anche certe domande….

 

“One definition of insanity is doing the same thing over and over and expecting different results.”
— Albert Einstein

16/03/2009

Ha nulla da dichiarare?

Posted in Life tagged , , at 2:44 AM by S.

-“Ha nulla da dichiarare?”

-“NO”

(Non credo che si debbano contare le 6 scatole di budini in polvere che ho, le 13 mele, 4 banane, 2 barattoli di ceci, 4 bottiglie di salsa, 7 buste di zuppa in polvere, 2 sacchetti di biscotti, 1 di fette biscottate, 4 di patatine..)

Pensavo mi avrebbero arrestato.

Next page